Eventi formativi sul Turismo, Web Marketing & Revenue
+39 081 999 177 info@wmday.it

Ischia: presenze in costante aumento; Russia giù, UK su. Ma c’è da migliorare…

Nel convegno tenutosi ieri, 20 Maggio 2016, all’Hotel Regina Isabella di Lacco Ameno, dal titolo “Turismo Internazionale dell’Isola d’Ischia tra innovazione e tradizione” è emerso il costante aumento di presenze sull’Isola d’Ischia dal 2009 ad oggi. Il nostro CEO, Gianni Filisdeo, ha presentato, nel suo intervento, alcune slide, portando all’attenzione dei presenti i dati EPT Napoli, sulle presenze dell’isola d’Ischia nel 2015 divise per nazionalità.

Nel 2015, Ischia ha registrato 3.578.856 presenze (+2,66% rispetto al 2014)

A farla da padrone sempre il mercato italiano con il 75% totale. Forte il calo di clientela Russia -41,57% (1104.000 nel 2015 contro i 189.000 del 2014). Il mercato straniero cala “solo” del 4% circa, assestandosi al 25% del totale presenze, grazie all’incremento di clientela proveniente dal Regno Unito ( +38%), Svizzera (+14%), Repubblica Ceca (+16,6%) ed USA (+19%). Sempre costante lo zoccolo duro di clienti Tedeschi: nel 2015 sono state 442.964 le presenze tedesche su Ischia (solo 334 in meno rispetto al 2014)

Il dato importante è che dal 2009 (anno con il minor numero di presenze sull’isola d’Ischia nell’ultimo decennio, con sole 2.813.319) Ischia ha visto crescere le proprie presenze del 22%

La presentazione non ha visto una semplice discussione sui numeri; si è affrontato anche un problema comune in questi anni di crescita: la mancanza di risultati economici delle strutture ischitane, nonostante il continuo incremento di presenze di anno in anno. In controtendenza con i dati sulle presenze, gli addetti ai lavori manifestano ormai da anni la crisi che attanaglia le strutture alberghiere isolane, poichè nonostante le presenze crescano, i ricavi diminuiscono. Filisdeo ha affrontato il problema dal punto di vista tecnico, ipotizzando, come da anni confermano quasi tutti i nostri albergatori, che questa crisi sia indotta dal calo delle tariffe medie di vendita che non permettono di coprire i costi causati dalle maggiori presenze.

Secca la domanda che il nostro CEO ha rivolto alla platea: E’ davvero così? Altrettanto interessante la risposta: NON LO SAPPIAMO!

Perchè non lo sappiamo? Perchè il dato economico: ADR (Average Daily Rate, ossia il Ricavo Medio per camera venduta) non viene censito.

Esiste una soluzione a questo problema? Si! Filisdeo ha mostrato ai partecipanti al convegno ciò che Federalberghi Napoli ha progettato: Capture & Incoming. Una piattaforma di scambio dati nella quale si raccolgono mensilmente:
Numero di Camere disponibili
Numero di Camere occupate
Numero presenze totali
Numero Camere arrivate
Numero presenze divise per nazionalità
Ricavo medio camera al lordo di iva e colazione
Il sistema prevede:
Report mensile con tutte le strutture ordinate per zone e categorie inclusi grafici con confronto mese anno precedente
Report come sopra con confronto anno precedente
Set Competitor

La nostra speranza è che i nostri albergatori inizino concretamente a “fare gruppo” nel bene comune, al fine di migliorare il turismo della nostra isola. Le possibilità di migliorare ci sono, ma occorre capire che scambiare i dati serve ad avere una visione più ampia di quello che succede in una singola struttura; serve a migliorare la propria struttura perchè se tutti migliorano a giovarne sarà Ischia!

Qui potrete visionare la presentazione in formato PDF

Ivan Mazzella

Revenue Manager – Hotels Revenue

Condividimi!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NB:il Tuo indirizzo e-mail non verrà MAI pubblicato.
Commentando l'Articolo AUTORIZZI il trattamento dei dati personali ai sensi dell’Art. 13, Legge N.196/2003 e successive modifiche. Leggi l'informativa completa qui